il sito della Scrittura Creativa e della filosofia per bambini.
il sito della Scrittura Creativa e della filosofia per bambini.
Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Forum dei bambini
 Piccoliscrittori: il nostro mondo
 "Il diario di Anna Frank" commenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

annylaury
Gran Capo tra i piccoliscrittori


1209 Messaggi

Inserito il - 20/02/2007 :  20:01:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao carissimissimissimissimissimi!!!!!!!!!(Scusate, è per sdrammatizzare questo film drammatico!)
Comunque...Questo film, è un film molto bello, che ci hanno fatto vedere a scuola.
Ambientato nella 1a guerra mondiale, esso è anche molto triste.
Per chi non sa la trama, si tratta della ragazzina di 13 anni ebrea, Anneghel Frank, o meglio conosciuta come Anna.
La sua storia è vera: il documento personale di Anna (il suo diario), può testimoniarlo. Lei e la sua famiglia, sono costretti a nascondersi nella soffitta della casa dei signori che sono disposti ad aiutarli. Si nascondono lì, per non finire nei campi di concentramento.
Una storia terribile.
E il finale?
Chi è che ha visto il film, o letto il libro?
Comment!
Baciottoli,
By,
Anny.

Modificato da - annylaury in Data 20/02/2007 20:03:40

eu96
Capo tra i piccoliscrittori


822 Messaggi

Inserito il - 20/02/2007 :  20:16:27  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Io l'ho finito di vedere sabato con la mia classe! Mi ha fatto commuovere, a tutti.
La mia maestra ci ha fatto notare che il padre di Anne è sempre rimasto calmo, e questo mi ha colpito molto. La parte che mi ha fatto stare con il fiato sospeso è stata quella dove il ladro è entrato nell'ufficio.
Voto film:8

Ho anche letto il libro però non l'ho finito perchè non riesco ancora a capirlo molto, però il film l'ho capito benissimo.

Modificato da - eu96 in data 20/02/2007 20:17:57
Torna all'inizio della Pagina

Tillin@
Gran Capo tra i piccoliscrittori


2838 Messaggi

Inserito il - 20/02/2007 :  20:34:05  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ho letto il libro e visto il film.
Il film, l'ho portato io in classe, in 5° Elementare. Stupendo *-*
Sì, triste, logicamente...Questo era inevitabile. Ma molto bello e significativo.
Ti fa capire come vivevano gli Ebrei a quei tempi.
Il libro anche mi è piaciuto...E pensare che lei diceva sempre che desiderava diventare una scrittrice, ci pensate?
Non ha realizzato il suo sogno, ma grazie al padre questo Diario è stato pubblicato :)!
Io vi consiglio anche "La Vita è Bella" di Benigni!
Non è una storia vera, ma bellissimo ugualmente.

Credo che comunque potevi scrivere tutto ciò nel topic apposito dei film, vabbè ;)!
Torna all'inizio della Pagina

eu96
Capo tra i piccoliscrittori


822 Messaggi

Inserito il - 20/02/2007 :  20:36:33  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
IL film la vita è bella l'ho visto e per poco mi mettevo a piangere.
Poi il protagonista faceva credere al figlio che era soltanto un gioco, ma non era così!
Comunque rimango dell'idea che il film di Anne Franke sia bellissimo!
Torna all'inizio della Pagina

annylaury
Gran Capo tra i piccoliscrittori


1209 Messaggi

Inserito il - 21/02/2007 :  16:55:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Che bello che è il libro, l'ho iniziato a leggere ieri!
Anny.
Torna all'inizio della Pagina

eu96
Capo tra i piccoliscrittori


822 Messaggi

Inserito il - 21/02/2007 :  18:42:28  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
il il libro non l'ho finito!

Modificato da - eu96 in data 21/02/2007 18:45:16
Torna all'inizio della Pagina

Tillin@
Gran Capo tra i piccoliscrittori


2838 Messaggi

Inserito il - 21/02/2007 :  18:47:15  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ve lo consiglio vivamente.
Fa capire molte più cose del film, secondo me, anche perchè è stata proprio lei a scrivere tutte quelle cose.
Alcune triste, alcune belle, altre davvero romantiche XD!
Torna all'inizio della Pagina

eu96
Capo tra i piccoliscrittori


822 Messaggi

Inserito il - 21/02/2007 :  18:53:40  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Io non l'ho finito perchè certe parole e certi termini non li comprendo e ho deciso di leggerlo quando sarò un pò più grandetta!
Torna all'inizio della Pagina

irene1000
piccoloscrittore impegnato


107 Messaggi

Inserito il - 24/10/2008 :  15:07:11  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
sto leggendo la versione integrale ...
Torna all'inizio della Pagina

adele
Gran Capo tra i piccoliscrittori


1350 Messaggi

Inserito il - 24/10/2008 :  16:09:28  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ho letto il libro e ricordo che mi è sembrato un mattone melodrammatico e pressocchè leggero quanto ingoiare duecentocinquantamila tonnellate di cemento... però è innegabile che sia bello. L'ho letto che ero un pò più piccola (avrò avuto dieci anni mi pare... forse nove... boh) quindi penso sia normale... però d'altronde a nove anni ho letto anche "GUERRA E PACE" e mi è piaciuto da morire... quindi non credo sia dipeso dal fatto che io fossi piccola e il libro pesante...
Non so...
Ci sono libri che sono bellissimi, che "devono" piacere che... beh... che a me non trasmettono niente. Non so perchè. Il diario di ANNE FRANK (si scrive così, per la cronaca ) non è che mi abbia emozionato più di tanto... Lo so che così facendo passo per una cinica crudele e bigotta, una senza sentimenti e senza cuore che, fra l'altro, non riesce a collocare ciò che legge nel contesto storico-sociale in cui andrebbe collocato (il che è vero, lo ammetto...) però... che ci posso fare?

Il film me l'hanno regalato a Natale (che gran regalo eh??) di qualche anno dopo, ho iniziato a vederlo e dopo i primi dieci minuti ho appurato che se non avessi spento subito probabilmente mi sarei buttata dalla finestra...
Ergo...

Inoltre, non è che sia perchè il libro (o il film) parlano dell'Olocausto... perchè c'era un periodo in cui andavo pazza per il libri trattanti quell'argomento... e ho letto di tutto e di più (Da "ho sognato la cioccolata per anni" a "a testa alta" a "L'isola in via degli Uccelli", che consiglio a tutti, fra parentesi.) Tutte testimonianze VERE di gente che VERAMENTE ha vissuto quegli orrori.
Dunque non so proprio spiegare perchè sto diario di sta povera sciagurata non mi sia piaciuto... so solo che è così!

Adele
Torna all'inizio della Pagina

Georg Maag
Georg


1479 Messaggi

Inserito il - 24/10/2008 :  20:28:04  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Dicono che la versione "integrale" sia mille volte meglio. A quanto pare avevano tolto tanti passaggi che avrebbero messo in "cattiva luce" l'immagine di Anna F!
Mi sembra possibilissimo, anche se molto cr***. Ma c'è da meravigliarsi ancora?
Forse no.
Chi ha letto la versione integrale (Irene!) ci faccia poi un bel resoconto, per favore. Credo possa aiutarci a capire meglio.
Grazie
Georg
Torna all'inizio della Pagina

adele
Gran Capo tra i piccoliscrittori


1350 Messaggi

Inserito il - 26/10/2008 :  00:19:21  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
...io ho letto la versione integrale...

Adele
Torna all'inizio della Pagina

irene1000
piccoloscrittore impegnato


107 Messaggi

Inserito il - 05/11/2008 :  20:04:28  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Finito !!! Mamma mia che tristezza!!! Il libro finisce il primo agosto 1944 tre giorni prima che lei venga scoperta, mi è venuta la malinconia quando ho capito che Anne non avrebbe più scritto una riga...
Il padre di Anne,Otto Frank ha censurato
1 le parti in cui Anne si lamenta, dei suoi genitori e li critica, inoltre ha cambiato i nomi di alcuni conviventi per questioni della privacy.
2 inoltre ha tolto alcune parti in cui Anne ha dei rapporti con Peter Van Pelt, un convivente dell'alloggio segreto,però non sono rapporti scandalosi, si danno solo un bacio sulla guancia,ma forse questi lo erano all' epoca dell' pubblicazione (1947).
3 ha tolto anche alcuni argomenti che potevano sembrare poco interessanti, come quando Anne racconta che fa parte di un club, quello di ping-pong.
Il diario è stato incensurato da poco, a causa della morte di Otto Frank.

Modificato da - irene1000 in data 18/11/2008 16:05:30
Torna all'inizio della Pagina

Georg Maag
Georg


1479 Messaggi

Inserito il - 18/11/2008 :  16:15:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Grazie, Irene.
Ecco, non mi meraviglio della cretinaggine di certi editori.
Beh, forse è vero, all'epoca gli usi e costumi erano diversi, ma togliere anche le critiche di Anne significa, in un certo modo, prendere in giro i giovani lettori. Rendere una santa che non è l'autrice, per uno.
Sono sempre in favore di esprimere le critiche, anche se possono ferire a prima vista. Ma se Anne aveva delle critiche, credo che avesse anche la testa sulle spalle e la maturità interna per poterle fare, giusto?
E credo che anche voi preferite leggere un libro vero e autentico, non uno tagliuzzato da qualche benpensante barrotto?
Un caro saluto
Georg
Torna all'inizio della Pagina

irene1000
piccoloscrittore impegnato


107 Messaggi

Inserito il - 18/11/2008 :  16:59:37  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sono d'accordo con te!!!!
Torna all'inizio della Pagina

adele
Gran Capo tra i piccoliscrittori


1350 Messaggi

Inserito il - 18/11/2008 :  20:01:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Anch'io.

Torna all'inizio della Pagina

miticalilly96
piccoloscrittore già più grande


276 Messaggi

Inserito il - 18/05/2010 :  19:55:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ho letto l'edizione integrale di questo libro tre volte e sinceramente mi è piaciuto tantissismo.
Non ho considerato tanto il contesto storico-sociale mente lo leggevo, anzi. Mi sono concentrata sull'immagine di Anne Frank,sul suo carattere, sui suoi modi di pensare e di intendere la vita.
Ve lo posso dire? Vorrei averla potuto conoscere, la Anne Frank ragazzina.
Per prima cosa, mi ha colpito la sua sicurezza di superare la guerra e di diventare scrittrice, la sua voglia di vivere, la profondità di una ragazza così piccola, che sicuramente gli eventi hanno portato a crescere in fretta, che osserva con aria critica il rapporto tra i genitori, la guerra, la sua coscienza e la sua anima, che descrive divisa in due,da una Anne più superficiale e da una Anne più sensibile.
Non so. Forse è cresciuta così tanto per il fatto di essere rimasta chiusa in una soffitta per quasi due anni con l'unico svago dei libri? Non so rispondere. So solo che questo è l'unico libro sull'Olocausto che sono in grado di sopportare.
Torna all'inizio della Pagina

Georg Maag
Georg


1479 Messaggi

Inserito il - 19/05/2010 :  22:58:53  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Siocuramente era una grande personcina. I tempi terribili l'hanno fatto crescere oltre la sua età. Ma se vedo certe persone anziane (mia madre, mio padre) e confronto con me, allora mi sembra evidente cher fossero più preparati a livello scolastico e di pensiero "in profondità" che non quanto lo fossi io. Mio padre, quando frequentava l'università a Basilea, parlava con i suoi compagni solo in Latino! Sempre! Non so se oggi uno studente di filologia sarebbe capace.
Non è colpo degli studenti di oggi, questo è certo.
Voi cosa pensate? Cosa sarà successo?
Bella domanda!
Georg
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
il sito della Scrittura Creativa e della filosofia per bambini. © 2003 Georg Maag Torna all'inizio della Pagina
Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03