il sito della Scrittura Creativa e della filosofia per bambini.
il sito della Scrittura Creativa e della filosofia per bambini.
Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Forum dei bambini
 Piccoliscrittori: il nostro mondo
 E se in televisione...
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Matt 75
Gran Capo tra i piccoliscrittori


2198 Messaggi

Inserito il - 12/03/2009 :  19:57:56  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao ragazzi!
Noto con dispiacere che in questo periodo il forum è un po' trascurato da noi utenti, vuoi per gli impegni di ognuno di noi, vuoi per il "tanto che ci scrivo?" che penso sovrasti tutti noi in questo periodo di "carestia letteraria".
Proprio per questo ho pensato di copiarvi qui, nel forum, un articolo che ho trovato sul noto giornale "Tv sorrisi e canzoni", riguardante, chiamiamolo così, il tema dei libri nelle trasmissioni di maggior successo tra il pubblico della televisione.
Non vi anticipo nulla perché l'articolo è veramente significativo, trovo che l'idea espressa sarebbe veramente qualcosa di carino, anche se, secondo me, che odio i grandi fratelli e isole dei famosi vari, l'idea proposta dal signor Alfonso Signorini (l'autore dell'articolo che state leggendo) non cambierebbe molto, o avrebbe il "devastante" (o liberatorio?) effetto di rendere "meno interessanti" le trasmissioni di cui state per leggere il nome.
Così ho pensato di creare una discussione dal titolo "E se la televisione..." perché molto probabilmente c'è già qualche discussione sulla televisione, ma qui vi chiedo altro, non vi chiedo solamente di parlarne, vi chiedo anche di immaginarla una televisione ideale, qualcosa di diverso da quell'ordigno grigio che ogni giorno ci vomita addosso solo roba, a mio parere, di bassissima qualità.
Se l'idea vi piace... Date sfogo alla fantasia
Matt

Come reagirebbe Marcello se il GF gli regalasse un libro?
care lettrici, cari lettori, approfitto di questo piccolo ma importantissimo spazio per fare mio un appello lanciato qualche settimana fa dall'ottimo Massimo Gramellini sul quotidiano <<La Stampa>>: perché non facciamo entrare un libro nella csa del <<Grande Fratello>>?
Un libro, questo sconosciuto.
Sarebbe un evento mediatico: altro che i soliti perizomi o trucchi per bambole, altro che integratori alimentari e farine per pizze e focacce. Sarebbe bello sentire Laura e Cristina discutere per la prima volta dei tormenti di Emma Bovary e non delle solite extension. Per non parlare di quanto sarebbe divertente sentire i commenti di Marcello alle prese con i dolori esistenziali del giovane Werther. Sarebbe anche occasione buona per promuovere la lettura presso il pubblico più giovane, che costituisce la maggior parte degli affezionati del reality di Canale 5. Ho letto da qualche parte che tra cento anni i libri non esisteranno più. Soppiantati dalle edizioni on-line. Io non ci voglio credere. Un libro deve essere vissuto, maneggiato, sciupato - pensate al fascino delle pagine solcate dai segni delle vostre mani - compagno silenzioso di vita. Questo e molto di più è un libro. Sarebbe bello che un messaggio così potesse arrivare tramite un programma televisivo di grande successo come <<Grande Fratello>>.
Alla prossima!

Da "Tv sorrisi e canzoni", di Alfonso Signorini.


Matt

Georg Maag
Georg


1479 Messaggi

Inserito il - 14/03/2009 :  07:33:00  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao Matt,

ottima idea! Speriamo che qualcuno si decide anche di rispondere... E' un periodo veramente molto strano: mai successo di avere così poco traffico sul forum!

Volevo aggiungere un pensiero (credo importante) all'idea di Signorini: per leggere libri tipo "Madame Bovary", ancora di più "Il giovane Werther", non puoi avere già 20 o più anni e mai aver letto qualcosa prima. Non ce la faresti a leggere 10 pagine, credo.
Mancherebbe tutto quanto per capire, per apprezare, per immaginare quanto leggeresti nel libro. Sarebbe totalmente inabituale per la "mente" di questi strani esseri che popolano il GF.
Il cervello non è un oggetto sempre uguale, non è un organo che ci è dato alla nascita e che ci portiamo dietro invariabile fino alla morte. Il cervello è la cosa più stupefacente che esiste nella nostra galassia, con più collegamenti tra le sinapsi di un solo cervello di quante molecule ci sono sulla terra intera!
Ma il cervello soprattutto cambia, risponde alle sollecitazioni, crea nuovi collegamenti, accresce sinapsi là dove lo utilizzi maggiormente (infatti una o due tra le varie parti del cervello si ingrandiscono in base al lavoro che fa il proprietario nella sua vita, mentre altre regrediscono e diventano più avvizzite!)
Cosa voglio dire? Che i tipi del GF non hanno mai letto un libro "serio" o "normale". Non saprebbero cosa farsene. Dai libri difficilmente uscirebbero per loro sensazioni di piacere o di stimolo, momenti di curiosità. Probabilmente non capirebbero quasi nulla, sarebbero prima stizziti (perché non capiscono) e poi si direbbero annoiati (per non ammettere che non ci capiscono nulla). Per loro sarebbe già strano la sensazione di sentire le pagine tra le dita, credo, ma poi la cosa si fermerebbe lì.
Insomma: hanno tutto il cervello avvizzito.
Non puoi godere da nulla a cento di un libro. Per godere di un libro devi averne letti tanti prima, avere cominciato a leggere da piccoli!
Loro invece sono una nuova razza umana.
O forse sono "la" nuova razza umana: "Homo extension"
Torna all'inizio della Pagina

adele
Gran Capo tra i piccoliscrittori


1350 Messaggi

Inserito il - 15/03/2009 :  11:27:44  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Avevo detto che ogni tanto sarei passata... =)
Ho letto anch'io quest'articolo... e mi è sembrato interessantissimo.
Ma ho subito pensato anche al "problema" esposto da Georg... E mi sono resa conto che, alla fin fine, se quelli stanno là, è esattamente perchè non hanno mai letto un libro in vita loro.

Ah, P.S., ODIO Alfonso Signorini. E' un ipocrita saccente saputello.

A.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
il sito della Scrittura Creativa e della filosofia per bambini. © 2003 Georg Maag Torna all'inizio della Pagina
Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03