Dario Leccacorvi
Georg Maag

"PENSARE IL MONDO"
Un (per)corso di pensieri di duemila anni fa per le scuole elementari e medie e...


210 pagine, prezzo: 10,33

 

Gli autori

Mentre uno pensa un mondo...

 

...l'altro se la ride

 

 

Scarica l'introduzione e parte del primo capitolo...

Dalla quarta di copertina...

 “Pensare un mondo”

 Questo libro è proprio un po’ strano. È scritto espressamente per i bambini, ma quando gli adulti lo aprono e cominciano a leggerlo si mettono a sorridere, si dimenticano dove si trovano e con chi, leggono, leggono e non lo posano più.

Sarà per lo stile semplice e gioioso del libro, che (in)segue il pensiero dei primi filosofi? Sarà perché chi lo legge, anche i «grandi», riesce a capire come gli antichi Greci interpretavano il mondo? Sarà perché può scoprire quali domande si ponevano questi signori venuti dal passato: chi siamo noi, da dove veniamo e, qualche volta, dove andiamo? Sarà perché, ogni tanto, sarà persino in grado sentire le loro risposte?

Come abbiamo già detto, è un libro sui filosofi, ma un libro strano. Così, oltre al signor Talete che ha la fissazione dell’acqua, il lettore incontrerà personaggi ancora più curiosi: filosofi pugili e filosofi mangioni, filosofi gentili e filosofi brontoloni. Alcuni verranno direttamente a parlargli, altri gli hanno lasciato solo qualche frase.

E, bambino o adulto che sia, il lettore giocherà con loro e con le loro idee. Giocando e leggendo, penserà un mondo proprio, ma basato sulle idee dei grandi filosofi del passato. Scoprirà di essere alla perenne ricerca della Merendina Perfetta, desidererà un mondo dove dal cielo piovono peluches e fuggirà da un altro mondo, in cui, se non fa attenzione, rischia di mettere il piede sui ricordini maleodoranti lasciati da certi filosofi-cani randagi.

Comunque, state tranquilli, è tutto sotto controllo: da qualche parte, tra cielo e terra, passato e futuro, c’è posto anche per ciascuno di noi. Il nostro posto nel mondo.

 Come è nata l’idea?

 “Secondo te, si può fare?”, chiese lo scrittore di libri per bambini al suo amico filosofo. Non era una domanda: era una sfida, una scommessa, un gioco. Era anche una notte buia di maggio, era molto tardi e sul tavolo c’era un certo numero di bottiglie di una magnifica birra tedesca, un gradito e inaspettato regalo arrivato il giorno prima. Ma ormai le bottiglie erano vuote.

L’amico filosofo non disse più niente. Sparì silenziosamente nell’alba di Torino e per un mese non si fece né vedere, né sentire. Poi, un giorno di luglio, suonò alla porta e buttò un plico di pagine sul tavolo: “Si può fare… forse…!” (Che per un filosofo è il massimo della certezza!)

Così l’abbiamo fatto. Forse ce l’abbiamo fatta. Forse l’abbiamo fatta semplicemente grossa. Forse l’abbiamo fatto bene. Filosoficamente possiamo comunque assicurarvi: l’abbiamo fatto.

Sta a voi giudicare!

 


Indice del libro

I primi passi
Il primissimo passo: innanzitutto, c'è domanda e domanda
Un altro passo: ma poi, chi è "filosofo"?
Il terzo passo: che cos'è "filosofia"?

Capitolo 1) 
Il problema del principio: 
TALETE, ANASSIMANDRO, ANASSIMENE
Alla ricerca dell'arché (perduta)?
Che vuol dire "natura"?
Talete
Che cos'è un elemento?
Talete e l'acqua
Anassimandro e Anassimene
Che vuol dire "infinito"?
Anassimandro e l'infinito
Anassimene e l'infinito-aria

Capitolo 2) 
Il problema dell'essere e del divenire
Pitagora, Eraclito, Parmenide
Essere o non essere? O forse divenire?
Si può essere in tanti modi
Pitagora
Chi erano i Pitagorici?
Pitagora dava i numeri?
Le opposizioni
Eraclito
Il fiume di Eraclito
L'arché secondo Eraclito
Parmenide
Quando un'idea non fa una grinza
L'Essere di Parmenide

Capitolo 3) 
Il problema della natura:
Empedocle, Anassagora, Democrito
Il mondo è qualcosa di complesso?
Empedocle
Gli elementi secondo Empedocle: le Radici
I principi secondo Empedocle: Amore e Odio
Facciamo una parentesi: la ciclicità
Anassagora
Gli elementi secondo Anassagora: i Semi
I principi secondo Anassagora: l'Intelletto
Democrito e gli Atomisti
Gli Atomi
Il Movimento

Capitolo 4) 
Il problema dell'uomo:
Protagora, Gorgia, Socrate
L'uomo vive in gruppo
Il ruolo della parola
I sofisti
Protagora
Protagora e l'uomo
Gorgia
Gorgia e l'essere
Socrate
Il metodo socratico: la consapevolezza, l'ironia, la maieutica
I risultati della ricerca socratica

Capitolo 5) 
Il problema del sapere: 
Platone, Aristotele
Platone
L'eredità di Socrate
Il mito della caverna
Come Platone risolve il problema: la Natura e le Idee
Sapere è ricordare
Il compito (ingrato) del filosofo
Aristotele
La base del sapere: la logica
La base della base: l'induzione ed il concetto
Il sistema del sapere: teoresi, prassi, poiesi
Il sapere filosofico a cinque stelle: l'ontologia

Capitolo 6) 
Il problema della felicità:
Epicuro, Zenone ed altri
I greci e la felicità
Antistene ed i Cinici
Epicuro e gli Epicurei
I quattro farmaci
Zenone e gli Stoici
Il destino e l'uomo